RICERCA (10)

RICERCA 03 Febbraio 2020

Shifting Baseline Syndrome: una storia di memorie corte

Oh mi spiace, anche tu hai la sindrome.
Non lo sapevi ma adesso che lo sai almeno puoi darti una regolata dai...
Di che parlo? Della Shifting Baseline Syndrome che potremmo tradurre in Sindrome da spostamento dei punti di riferimento.
É grave?? Abbastanza.

Leggi tutto...
RICERCA 23 Febbraio 2017

Il CERVELLO DELLE API: dallo stimolo sensoriale alla risposta comportamentale

La vita di un’ape non deve essere cosa facile. Sempre in giro in un ambiente in continuo cambiamento, l’ape raccoglie informazioni dal mondo circostante e le comunica alle proprie compagne, prendendo insieme ad esse decisioni circa il futuro della famiglia. Un sistema che ha garantito il successo evolutivo di questa specie di insetto.

Leggi tutto...
RICERCA 16 Febbraio 2017

Adattamenti estremi: le api del vulcano Masaya

Pochi posti in natura sanno essere inospitali quanto un vulcano attivo, eppure quel vulcano è la casa di una colonia di api che ha imparato a sopravvivere al suo interno per scappare dall’uomo.

Leggi tutto...
RICERCA 13 Dicembre 2016

Il CERVELLO DELLE API: l'apprendimento all'interno del nido

Quando un’ape si posa su un fiore l’odore di quel fiore è sufficiente a dare l’informazione se visitare o meno quella fonte di cibo - ossia se succhiare quel nettare o passare oltre - grazie al ricordo di quell’odore che è stato fissato nella memoria durante l’apprendimento associativo.

Leggi tutto...
RICERCA 01 Dicembre 2016

Trattamento antivarroa: metodi, efficacia e controindicazioni

Oggi incontriamo Riccardo Cabbri, dottorando presso il Dipartimento di Scienze Mediche Veterinarie dell’Università Alma Mater Studiorum di Bologna. Riccardo ha iniziato a lavorare con le api 5 anni fa al CREA-API di Bologna per svolgere la tesi di laurea. Non aveva mai avuto contatti con questi animali, ma l'incontro è stato folgorante e non è più riuscito ad allontanarsene tanto che oggi è dottorando, tecnico per l’associazione “Le nostre api” di Bologna e apicoltore hobbista.

Leggi tutto...
RICERCA 19 Luglio 2016

Varroa destructor: l'acaro parassita delle api da miele

La specie Varroa destructor Anderson e Trueman 2000 (Arachnida, Acari, Mesostigmata: Varroidae), è stata precedentemente ritenuta V. jacobsoni e osservata in Indonesia in associazione con Apis cerana. Studi di biologia molecolare hanno evidenziato che la specie destructor è ben differenziata dalla jacobsoni e che, tra i vari aplotipi osservati all’interno della specie, solo due sono altamente patogeni per Apis mellifera: quello coreano e quello giapponese (Anderson e Trueman 2000, Rosenkranz et al 2010).

Leggi tutto...
RICERCA 23 Giugno 2016

Il CERVELLO DELLE API: odori e sapori nella scelta delle risorse

Gli insetti rappresentano dei buoni modelli sperimentali per gli studi di neuroetologia grazie al fatto di avere un sistema nervoso relativamente piccolo in cui le singole cellule e le loro connessioni sono facilmente individuabili.

Leggi tutto...
RICERCA 26 Agosto 2015

L’Efsa - i pesticidi neonicotinoidi spray un rischio per le api

“I pesticidi neonicotinoidi applicati sotto forma di spray fogliari rappresentano un rischio per le api” si legge online sul sito dell’Efsa, Autorità Europea per la sicurezza alimentare.

Leggi tutto...
RICERCA 07 Agosto 2015

TECNOLOGIA: CISRO utilizza micro-sensori per monitorare gli sciami.

Le popolazioni di api sono a rischio e lo sanno bene anche i ricercatori del Commonwealth Scientific and Industrial Research Organisation (CISRO) che raccolgono la sfida di aiutarle cercando una soluzione tecnologica.

Leggi tutto...