Golgi Bartolomeo Camillo Emilio (1843-1926) Golgi Bartolomeo Camillo Emilio (1843-1926) © BUONO
20BUONI2 11 Novembre 2016

BUONO #2 Chi sono?

Vota questo articolo
(0 Voti)

Laureatosi alla Facoltà di Medicina di Pavia con la tesi “Sull’eziologia delle malattie mentali”, Camillo Golgi ha contribuito a rivoluzionare le conoscenze sul sistema nervoso grazie ai suoi studi istologici. Infatti, grazie al metodo di Golgi o impregnazione cromoargentica, è stato possibile osservare il neurone in modo chiaro e nella sua interezza.

Con tale tecnica si impregnavano solo pochi neuroni, ma proprio in questo risiedeva la sua forza: se la colorazione fosse avvenuta su tutte le fibre nervose presenti, sarebbe stata una bella sfida distinguere un singolo neurone nella fitta rete neurale in cui è immerso. La colorazione avviene utilizzando bicromato di potassio e nitrato d’argento che, reagendo, formano un precipitato che si deposita all’interno della matrice citoplasmatica lasciando inalterati i mitocondri ed il nucleo, un fatto necessario per poter distinguere un neurone dall’altro.

golgi2

Corteccia cerebrale, neuroni piramidali. Colorazione: impregnazione argentica, metodo nero di Golgi. © web

Con l’avanzamento della reazione, i granuli di precipitato si ingrandiscono fino a ricoprire l’intera superficie del neurone, che appare al microscopio di colore nero (da qui "reazione nera"). Il motivo per cui solo alcuni neuroni assorbono il colore sembra dipendere dallo stato metabolico del neurone e dalla particolare funzione che esso esplica nel momento in cui il tessuto è sezionato. Grazie a tale tecnica, inoltre, Golgi è stato in grado di scoprire un apparato citoplasmatico presente in tutte le cellule eucariotiche: l’apparto del Golgi.

dettaglio golgi

Dettaglio dell'arnia dell'apiario BUONO dedicata a Golgi © Carlo Taccari

 

condividi su twitter
Ritwitta l'indovinello per giocare con i tuoi amici! 

 

 

 

LOGO BUONO

Resta aggiornato sui nuovi contenuti!

Unisciti a +1000 persone che stanno scoprendo qualcosa di BUONO!
Iscriversi è gratuito, cancellarsi.. anche. Prova!


Letto 1235 volte
Ultima modifica il 08 Marzo 2017
Marialba Ventricelli

Nata a Roma nel 1986, laureata in Neurobiologia presso l'Università Sapienza di Roma. Specializzata in Primatologia, lavora presso il Centro Primati dell'ISTC del CNR di Roma. Si occupa per "BUONO" degli aspetti inerenti l'attività didattica.