Buono #4 Buono #4 © carlo taccari / freakinart.com
20BUONI 04 Agosto 2015

#4 BUONO - chi sono?

Vota questo articolo
(0 Voti)

Pittore, disegnatore, ma anche anatomista scienziato, ingegnere, precursore nel campo scientifico e non solo, questo scienziato può essere considerato un talento universale. 

Di Leonardo Da Vinci sono famose le opere pittoriche come la Vergine delle Rocce, La Gioconda e l’Ultima Cena. Da non dimenticare però i suoi appunti anatomici, opera rimasta incompiuta, e i suoi progetti ingegneristici considerati una rivoluzione allora ma attuali tuttora. Lo studio anatomico e funzionale delle ali degli uccelli gli permise di elaborare i prototipi di apparecchiature predisposte al volo che hanno permesso agli scienziati di oggi la progettazione degli aerei e degli elicotteri moderni. Anche nel campo della meccanica e nell’ingegneria idraulica non fu da meno, formulando il principio della portata costante e studiando la teoria delle macchine semplici, i baricentri e la resistenza dei materiali. Fu il primo ad abbozzare un prototipo di automobile, o meglio, di un congegno a molle utilizzato come trucco scenico più che per il trasporto di persone. A quei tempi ipotizzare un apparecchio che si muovesse autonomamente era impossibile, ma il sistema era molto semplice e ben funzionante. Dotato di freno e sterzo, si muoveva su un percorso breve e programmabile. In campo militare lo ricordiamo per l’invenzione del carro armato e del paracadute. Data la scrittura criptica che Leonardo utilizzava nei suoi appunti, molti degli scienziati ed ingegneri di oggi si sono cimentati nella riproduzione di alcune sue invenzioni riportando più delle volte degli insuccessi.

Il suo blasone fu tale che viaggiò molto per lavoro, in Italia e all’estero, alla corte dei grandi di allora. Visitò città come Firenze, Roma, Milano e soggiornò per molto tempo alla corte di Francesco I in Francia.

L’aspetto che ci piace mettere in risalto di questo scienziato è la capacità che ha dimostrato nel corso della sua vita di conoscere, approfondire e innovare aspetti veramente complessi e lontani tra loro: la pittura e la meccanica, ad esempio, come solo i grandi scienziati di un tempo hanno saputo fare. Queste doti rendono Leonardo sicuramente uno dei personaggi più interessanti della storia delle scienze in generale, come pochi altri sono riusciti a fare. Egli infatti capì che …“la sapienza è figliola dell’esperienza” ma che si poteva imparare molto anche dagli altri:

Saper ascoltare significa possedere, oltre al proprio, il cervello degli altri”. - Leonardo Da Vinci

 

 

LOGO BUONO

Resta aggiornato sui nuovi contenuti!

Unisciti a +1000 persone che stanno scoprendo qualcosa di BUONO!
Iscriversi è gratuito, cancellarsi.. anche. Prova!


Letto 1442 volte
Ultima modifica il 08 Marzo 2017
leonardo Giustini

Nato a Roma nel 1981, laureato in Biologia Evoluzionistica nel 2010.
Presidente dell’Associazione Buono, si occupa dell’apiario e da appassionato di fotografia ne promuove gli aspetti relativi alla comunicazione.

FreakinART