Pitagora (571 a.C. – 497 a.C.) Pitagora (571 a.C. – 497 a.C.) © BUONO
20BUONI2 22 Ottobre 2016

Buono #9

Vota questo articolo
(0 Voti)

Pitagora fu uno dei più grandi matematici e filosofi dell’antica Grecia, famoso soprattutto per il noto Teorema a lui attribuito, il quale afferma che in un triangolo rettangolo la somma dei quadrati costruiti sui cateti è uguale al quadrato costruito sull’ipotenusa.

In realtà Pitagora era considerato una sorta di stregone, che riceveva la sua sapienza direttamente dal dio Apollo, per questo le sue parole erano legge tanto da ispirare la famosa formula “Ipse dixit” (l’ha detto lui).

Appartenente all’aristocrazia greca, fondò la Scuola Pitagorica nella quale si praticava la comunione dei beni e si professava la dottrina della metempsicosi, ossia della trasmigrazione delle anime: Pitagora sosteneva che il corpo è una prigione per l’anima, che solo la filosofia può liberare.

A Pitagora si deve l’introduzione della matematica come scienza, per cui il numero è considerato la sostanza delle cose: esso non è un concetto astratto, ma un principio fisico, pur essendo frutto dell’astrazione. Mediante il numero, secondo i pitagorici, si può spiegare qualsiasi cosa dell’esperienza, esso è costituito da un insieme di unità e l’unità è equiparata al punto geometrico. Per questo aritmetica e geometria sono fuse tra loro: le cose sono numeri, cioè entità misurabili.

Pitagora sosteneva inoltre che esiste un dualismo tra limitato e illimitato, dove il limitato è rappresentato dai numeri pari e l’illimitato dai numeri dispari. Questi due opposti si conciliano secondo un principio di armonia, che il filosofo greco identificava con la musica, la scienza dell’armonia.

 

condividi su twitter
Ritwitta l'indovinello per giocare con i tuoi amici! 

 

 

LOGO BUONO

Resta aggiornato sui nuovi contenuti!

Unisciti a +1000 persone che stanno scoprendo qualcosa di BUONO!
Iscriversi è gratuito, cancellarsi.. anche. Prova!


Letto 1030 volte
Ultima modifica il 08 Marzo 2017
Valeria Pasqualini

Nata a Roma nel 1982, biologa evoluzionista, ha conseguito un master in Conservazione della Biodiversità ed un dottorato di ricerca in Biologia Animale. Ha lavorato come operatore ambientale e divulgatore scientifico presso diverse cooperative che si occupano di educazione ambientale. Insegna matematica e scienze. Si occupa per “BUONO” dell'aspetto didattico e divulgativo.