Coltivazione e varietà dello spinacio Coltivazione e varietà dello spinacio © Kosolov K.
TUTORIAL 20 Aprile 2017

Coltivazione e varietà dello spinacio

Vota questo articolo
(0 Voti)

Oggi parliamo di un ortaggio amico sia degli adulti sia dei bambini - braccio di ferro potrebbe essere un ottimo alleato per far piacere questa verdura anche ai più ostici - come avrete capito stiamo parlando degli Spinaci - Spinacela olearcea - specie vegetale originaria dell’Asia settentrionale appartenente alla famiglia delle Chenopodiacecae.

Lo spinacio è un ortaggio ricco di vitamine e sali minerali e dal gradevole sapore. Di facile coltivazione, adatto sopratutto per colture dall’autunno alla primavera.

 

 

In questo articolo scopriremo insieme:

  • Cos'è lo spinacio
  • Proprietà nutritive
  • Come si semina e coltiva
  • Il periodo di raccolta
  • Esigenze
  • Le varietà o cultivar più comuni 

COS'É LO SPINACIO

Lo spinacio viene coltivato come una erbacea annuale. Morfologicamente è caratterizzato da un cespo di foglie dal colore verde intenso che a seconda della varietà possono essere bollose, carnose, o lisce. Sono proprio le foglie che a maturità vengono raccolte e che rappresentano la parte commestibile. Oltre alla funzione edule quest’ortaggio viene spesso usato come erba da sovescio, ossia fa parte di quella miscela di piante impiegate nella rotazione di colture che permette ai terreni di rigenerarsi dopo colture dalle esigenze nutritive più elevate. Presenta numerose varietà principalmente in base alle dimensioni.

LE PROPRIETÁ NUTRITIVE

Lo spinacio presenta numerose qualità, è infatti ricco di ferro, vitamine e molti microelementi, quali fosforo, magnesio e molti altri, ma consiglio di consumarlo crudo per godere al massimo di tutte le proprietà benefiche.

COME SI SEMINA E SI COLTIVA

La semina di questo ortaggio può essere effettuata sia in maniera indiretta, attraverso un semenzaio, con il medesimo approccio descritto nell'articolo sulla coltivazione del cavolo cappuccio - sia in maniera diretta, nel luogo scelto per la crescita e lo sviluppo vegetativo dell'ortaggio. La semina diretta è sicuramente la scelta migliore, interrato il seme ad un massimo di 1-2 cm nel terreno e con terreni ricchi di azoto, come quelli in cui sono state piantate specie come il fagiolo, il fagiolino o il pisello.

PERIODO DI RACCOLTA

Il periodo di raccolta varia a seconda del periodo di semina. In generale il ciclo vegetativo presenta una durata complessiva che varia dai 70-90 giorni per le varietà più precoci, ai 180-240 giorni per le varietà più tardive. Inoltre ti consiglio di effettuare la raccolta in pieno giorno o quando le foglie sono totalmente asciutte, altrimenti marciranno rapidamente.

ESIGENZE

Il terreno:
Vegeta bene in tutti i terreni, ma preferisce terreni di medio impasto ossia che risultano soffici e ben arieggiati, evitate assolutamente i ristagni d’acqua. Nei climi particolarmente miti è preferibile piantarlo in posizioni di mezz’ombra per evitare l’eccessiva irradiazione solare nelle ore più calde.

L'apporto idrico:
Non presenta particolari esigenze idriche ma rimane sempre consigliabile mantenere umido il terreno sottostante, evitando pericolosi ristagni.

Esigenze climatiche:
Non presenta grandi esigenze termiche. Si riesce a coltivare ovunque presentando una buona resistenza al freddo anche se preferisce un clima temperato. Bisogna prestare attenzione alle brinate mattutine che potrebbero bruciare le foglie, in tal caso basta immergerle in acqua fredda ed asciugarle per bene, ritroveranno la loro naturale consistenza.

Avversità:
Può subire un attacco dalla peronospora o altri funghi e parassiti ma in quanto pianta rustica e robusta non necessita di particolari attenzioni, si difende molto bene da sola, consigliamo quindi di non compiere nessun trattamento antiparassitario, anche se di origine biologica.

LE VARIETÁ O CULTIVAR PIÚ COMUNI


GIGANTE D'INVERNO
Presenta Foglie grandi, carnose e dal verde scuro molto intenso. Può essere seminato in estate per raccolti autunnali e nel periodo autunnale per raccolti invernali.

gigante inverno spinacio


MERLO NERO
Presenta un portamento eretto con foglie carnose e bollose. Presenta, inoltre una buona resistenza al freddo.

merlo nero SPINACIO


VIKING
Varietà tardiva da seminare in estate caratterizzata da una forma sferica leggermente appiattita nella sua sommità.

viking SPINACIO AMERICA
Presenta foglie di un colore verde intenso e molto bulbose e per la lentezza a fiorire è adatta ad essere seminata durante tutto l'anno.

america spinacio


MATADOR SELEZIONE D'ESTATE
Come dice il nome stesso varietà estiva molto delicata dal dal sapore soave.

matador SPINACIO

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

CALENDARIO DEL CIBO DI STAGIONE: aprile. Alimenti del mese per mangiare sano nel rispetto della natura.

 

 

LOGO BUONO

Resta aggiornato sui nuovi contenuti!

Unisciti a +1000 persone che stanno scoprendo qualcosa di BUONO!
Iscriversi è gratuito, cancellarsi.. anche. Prova!

captcha 


Letto 2955 volte
Ultima modifica il 20 Aprile 2017
Francesco Imperi

Nato a Roma nel 1983, laureato in Biologia della Conservazione all' Università di Roma Sapienza. Partecipante a differenti progetti di ricerca e conservazione riguardanti gli animali, le piante e la loro interazione. Collabora con l’orto botanico di Roma Tor Vergata. Per “BUONO” si occupa di ecorestyling.